Benvenuti nell'Antro dei Libri! Vi auguriamo una buona permanenza e..seguiteci per non perdere nessun aggiornamento!

La verità sul caso Harry Quebert- Joël Dicker





La verità sul caso Harry Quebert
di
Joël Dicker

















Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. 

Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di aver ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. 
Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. 

Marcus dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.









Conoscevo questo titolo e mi sono convinta ad iniziarlo perché amo il genere.
Questo libro mi ha tenuta incollata dall'inizio alla fine, così tanto da non voler mettere pausa alla lettura.
È un susseguirsi di vicende, intrecci e colpi di scena che ti lasciano con il fiato sospeso, ti portano fuori strada sull'individuazione del vero colpevole fino a giungere alla conclusione del tutto imprevedibile.
Ho sentito dire di persone che lo hanno trovato un romanzo noioso e molto lento ma non sono del tutto d'accordo.
E’ vero che stiamo parlando di un romanzo dalla notevole mole – 775 pagine in totale – ma cerca passo dopo passo di portarci a svelare il mistero che si cela dietro la morte di Nola Kellergan.
Lo scrittore, certamente, non poteva "correre" e svelare tutta la vicenda in poche pagine: va letto con attenzione, calma e pazienza. Inoltre è un romanzo che ha la capacità di farti ricredere sui protagonisti: dietro ad un personaggio calmo e tranquillo potrebbe nascondersi una personalità oscura.
La ragazzina che viene trovata morta, ad esempio, non è ciò che pensavamo che fosse: così come tutte le persone vere o inventate nasconde dei segreti che man mano emergeranno per lasciare il lettore di stucco.

A proposito di questo romanzo che ha sollevato non poche critiche, segnalo che ne verrà tratta una serie tv di dieci episodi con protagonista Patrick Dempsey (“Grey's Anatomy”, “Come d’Incanto”, “Bridget Jones Baby”) e diretti da Jean Jacques Annaud ("Il nome della rosa", "Sette anni in Tibet").
Le premesse ci sono tutte e spero che il romanzo non venga annientato da questa trasposizione, non facendo rimanere delusi i fans che hanno amato ogni pagina del romanzo.





VOTO






Recensione a cura di:




Questa recensione si può trovare, in forma più personale e con le foto sulla recente serie tv, cliccando qui.







Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:



Commenti

Post più popolari